Montecitorio party, The Movie

di Francesco Panaro Matarrese

Peter Sellers in Hollywood party

Peter Sellers in Hollywood party





Il trombettiere indostano appostato sulle alture, vestito di sahariana e turbante, strappa minuti preziosi pur di rimanere sulla scena. Stenta a morire. Duro a morire,  lui. La fa lunga in maniera grottesca,  lui, preso di mira da tutti i fucili e dalla mitragliatrice dell’esercito.
 
Le pallottole nemiche – ma anche il fuoco amico – lo colpiscono a ripetizione,  lui cade, ma si rialza, più volte. Infinite. E ogni volta tutti, ma proprio tutti, credono che sia la benedetta e ultima.

E quando finalmente sembra certo che sia ormai finita, che sia finalmente stecchito, da dietro le rocce spunta la sua trombetta stonata che continua ad ordinare l’attacco. Un attacco che, in realtà, non ci sarà, perché la macchina da presa è stata già fermata e viene rivelato che quello è il set del film, quello. Con macchinisti, aiuti, regista, produttore...
 
E il  trombettiere è quello che è: un dittatore, una comparsa che vuole diventare protagonista a tutti i costi, e lo è diventato. Ma nella finzione (ah, nella finzione!) finisce per rovinare la produzione del film. Signore e signori siamo a Hollywood party (The party, nel titolo originale).

Ma non finisce lì. Il trombettiere per errore viene invitato alla festa nella villa hollywoodiana del magnate del cinema. E lì, nella lentezza inesorabile della comicità, si ripetono le  gag fino a rovinare  the party e a distruggere la magnifica villa. Molto belle e divertenti le gag viste sui  set di tutti il mondo. 

Il grottesco richiama un altro grande film degli anni Sessanta di Peter Sellers, dove la tragicommedia si trasforma nella divertente tragedia finale del Dottor Stranamore. Che siano deliziose avventure cinematografiche, finzioni con lo zampino del produttore Black Edwards? Per capire qual è la verità bisogna aspettare. Aspettassero gli  spettatori. Nel frattempo godetevi questa scheggia di film. Con il vero Peter Sellers.



http://www.youtube.com/watch?v=-H6lOCKmPsE///