Il bar non è un pub

di Anthony Burgess














«Il bar non è un pub. Penso che ci siano uno o due pub a New York... Un vero pub è un luogo dove tutte le barriere sociali cadono. Puoi bere in compagnia di un membro dell'aristocrazia o con il netturbino locale. Si gioca a freccette, si beve, si parla, e in questo modo si genera un clima di vera e propria società democratica. È possibile ascoltare idee, sentire storie, parlare. E questo è utile per uno scrittore. Gli unici pub che non devi frequentare, se sei uno scrittore, sono quelli di Dublino. A Dublino vogliono che tu parli del tuo libro. Se tu dici che stai scrivendo un libro subito ti chiedono di parlarne. E dopo averlo fatto ti è passata la voglia di scrivere...».