uncommons

village



Chi credete di essere?



di Mario Perniola









Nel campo della filosofia, il filosofo fringe per eccellenza è stato Friedrich Nietzsche. Ebbe una formazione professionale da filologo classico. Ma già dalla sua prima opera La nascita della tragedia infrange la metodologia scientifica della disciplina in cui è inserito. Poi pubblica una quantità di opere geneticamente classificabili come appartenenti al campo letterario, tra cui un poema, nutrendo costantemente dubbi sul valore e sul significato della sua attività. Successivamente viene considerato un teorico politico e solo dopo sessant’anni dalla sua morte è ammesso nell’empireo dei filosofi di prima grandezza. Ma Nietzsche in filosofia era un dilettante: le sue conoscenze della storia della filosofia erano molto limitate e il suo pensiero colpisce proprio per la mancanza di coerenza. La sua ambizione tuttavia sembra essere stata quella di fondare una nuova religione, essere un profeta, risultato che però non gli è stato riconosciuto. Come osserva Maurizio Ferraris, rappresenta un caso di autoinganno: nel 1888, un anno prima di impazzire, scrive alla madre di essere straordinariamente famoso, mentre in realtà nessuno lo conosceva ed era costretto a pubblicare i suoi libri a proprie spese.

Mario Perniola, L’arte espansa, pp. 77-78, Einaudi



 


Parole chiave: friedrich nietzsche mario perniola maurizio ferraris

COMMENTI

Sono presenti 2 commenti per questo articolo

Sandra Di Pietro
Queste incursioni nelle vite dei filosofi sono sempre gustose. I medici quando redassero la cartella clinica di Nietzsche scrissero " Il paziente delira credendosi un grande filosofo". !!! E mi sovviene così quello che scrisse Ortega y Gasset, per cui talvolta la Storia della filosofia ha l' aspetto di una DOLCE FOLLIA...
il 13 Settembre 2016

Sandra Di Pietro
Ma , mi sento in dovere di aggiungere, ciononostante la filosofia è sempre l' esercizio più straordinario del nostro povero cervello e , ciononostante, Nietzsche è comunque veramente quel che credeva di essere: un grande filosofo
il 13 Settembre 2016

Nome (*richiesto)

Email (*richiesta, non sarà pubblicata)


Attenzione! E' possibile inserire commenti di massimo 500 parole.


Registrati al sito, è gratuito e istantaneo!

condividi

Feed

   

archivio

accedi


Se non l'hai ancora fatto, registrati!
Hai per caso dimenticato la password?
benvenuto   Puoi accedere o registrarti.

gli ultimi articoli in village

rubriche

ultimi commenti

gli ultimi articoli pubblicati

i più letti

tag cloud

CHI E' UNCOMMONS Uncommons è © 2017 proprietà riservata Tramas Web