uncommons

village



Chi paga il conto?



E ora lo sappiamo con certezza. In coro quasi tutta la borghesia democratica milanese e italiana è venuta allo scoperto e lo ha dichiarato: sono stanca di Berlusconi.
Dopo aver dilapidato tutto, dopo aver raggiunto il fondo, dopo quasi un ventennio – ma non ci siamo ancora, dobbiamo aspettare un paio di anni o tre per arrivare al primato precedente – il Cavaliere  sarà appeso,  in metafora, a testa in giù nella città di piazzale Loreto. La borghesia italiana ha deciso che Berlusconi non va più bene, quindi si cambia dopo anni di immobilità, dopo che commercianti, artigiani, piccole, medie e grandi imprese si sono accontentati dell’onestà dell’evasione fiscale  – il miracolo di questi anni di governo –, che non fare gli scontrini è un diritto del barista come dell’imprenditore. Dopo la “condivisione ideologica” e l’appoggio politico il vaticano ha deciso che Berlusconi non è più adeguato. E le suore addirittura scappano davanti ai ciellini che distribuiscono i volantini contro Pisapia. Mai viste scene simili.
Insomma, i veri autori di Berlusconi, della sua politica, stanno cambiando camicia e casacca. E la faranno franca come sempre. Pagherà solo lui. I suoi coautori cambieranno solo teatro. Per una nuova commedia.

Parole chiave: borghesia chiesa berlusconi

COMMENTI

Sono presenti 2 commenti per questo articolo

Giuseppe G Carchidi
è già pronto il nuovo ..."sosia" ???!!!
il 28 Maggio 2011

Guido Repetto
Almeno va in frantumi quell'orribile blocco sociale che l'ha sostenuto: dal sottoproletario che ambiva alla piccola borghesia, all’alto borghese che ai suoi scopi esistenziali ha aggiunto lo sport della volgarità estrema all’estremo fine del guadagno volgare . Penzoleranno tutti con poche eccezioni (soprattutto tra l'alta borghesia, si capisce) e per molti di loro il risveglio sarà forse più doloroso dei drammi patiti da chi aveva avuto sufficiente cultura e passione comune per non prestare fede alle note del pifferaio.
Ma i suoi portaborse parlamentari forse no, hai ragione. Forse non pagheranno e tenteranno d’inscenare una nuova comm… una nuova farsa.
il 29 Maggio 2011

condividi

Feed

   

archivio

accedi


Se non l'hai ancora fatto, registrati!
Hai per caso dimenticato la password?
benvenuto   Puoi accedere o registrarti.

gli ultimi articoli in village

rubriche

ultimi commenti

gli ultimi articoli pubblicati

i più letti

tag cloud

CHI E' UNCOMMONS Uncommons è © 2019 proprietà riservata Tramas Web