uncommons

village



In equilibrio sul petrolio



di François Misser

Il presidente Goodluck saprà portare il paese oltre la crisi?
Ignoro la sua strategia. Le ultime decisioni politiche per regolare la crisi sono state prese dal suo predecessore. In ogni caso, si trova di fronte a un grosso dilemma. Se non fa nulla, solleverà il malcontento del Delta del Niger, con il rischio di provocare un calo della produzione petrolifera. Se, invece, concede troppo ai 30 milioni di abitanti del Delta, avrà grossi problemi nel nord del paese, che ne ha già fin troppi a causa dei contrasti di carattere socio-religioso. Perciò, è necessario trovare una giusta misura. Oggi gli stati del Delta hanno il 13% delle entrate petrolifere. Se si porta questa quota, diciamo, al 25%, i 29 stati che non producono petrolio non saranno contenti. È un esercizio di equilibrio che va affrontato, al pari della questione del degrado ambientale.

C’è chi afferma che, se le multinazionali pagassero ciò che devono ai paesi produttori, le cose andrebbero meglio. Che ne pensa?
L’Iniziativa di trasparenza delle industrie estrattive (Itie) è solamente una prima tappa. Essa consente di mettere in relazione ciò che lo stato ha guadagnato e ciò che le industrie hanno pagato all’erario. Se si registrano differenze tra le due cifre, si chiedono spiegazioni. Ma l’Itie non ha alcuna autorità per decidere il da farsi con il denaro. Nel momento in cui l’ammontare del dare e dell’avere coincide, lo stato fa ciò che vuole del denaro ottenuto dal petrolio e dalle miniere. Insomma: ci si ferma alla soglia della sovranità degli stati produttori. A questo riguardo, la cooperazione norvegese ha deciso – diversamente dalla Banca mondiale e dal Fondo monetario internazionale – di mettere in campo una collaborazione specifica con ciascun paese. Chiede, ad esempio, alle nazioni produttrici se hanno bisogno di migliorare la loro capacità di negoziare o i sistemi di distribuzione delle risorse, o se necessitano di assistenza per una maggior trasparenza nella gestione. Credo che sia una via interessante. Anche perché andare a dire a un governo: «Quello che fate non va bene; dovete comportarvi come questo piuttosto che come quello», in Africa, come altrove del resto, non funziona.


La Nigeria come gestisce le sue entrate petrolifere?
Questo denaro rientra nel budget dello stato. C’è un fondo che raccoglie il denaro in più risultante dalla differenza tra il prezzo previsto nella legge di bilancio dell’anno e il prezzo effettivo, misurabile sul mercato internazionale. Questo significa miliardi di dollari versati ogni anno in un fondo di stabilizzazione, che dovrebbe mettere il paese al riparo dai danni più gravi nel caso di crisi economica.


Denaro che potrebbe essere messo al servizio dello sviluppo.
È bene confrontare ciò che è confrontabile. Un paese come l’Angola, che pure è molto popolato e produce petrolio quasi quanto la Nigeria, può facilmente avere delle eccedenze. La Nigeria ha 150 milioni di abitanti: se anche solo si volesse dedicare a raddrizzare i settori della salute e dell’educazione, dovrebbe spendere
ogni eccedenza. I due paesi africani devono valutare e scegliere anno dopo anno. Diversa è la situazione del Qatar, che può mettere da parte importanti quote di denaro per il futuro.


<<< Pagina precedentePagina
di 3
Pagina successiva >>>
Parole chiave: petrolio africa

COMMENTI

Sono presenti 1 commenti per questo articolo

Cassandra00 (utente non registrato)
ecco perchè non si sviluppano le energie alternative....
e acnhe in cina è arrivata la marea nera, una loro piattaforma perde da settimane ma non si è detto nulla....
e chissà quante altre ce ne sono...
nessuno controlla...
e il pianeta continua a soffrire... silenziosamente
il 7 Luglio 2011

condividi

Feed

   

archivio

accedi


Se non l'hai ancora fatto, registrati!
Hai per caso dimenticato la password?
benvenuto   Puoi accedere o registrarti.

gli ultimi articoli in village

rubriche

ultimi commenti

gli ultimi articoli pubblicati

i più letti

tag cloud

CHI E' UNCOMMONS Uncommons è © 2021 proprietà riservata Tramas Web