uncommons

words



E, mezz'ora più tardi...



Proust visto da Tullio Pericoli

Proust visto da Tullio Pericoli










C'è qualcosa che lega il film "C'era una volta in America" di Sergio Leone con "Dalla parte di Swann" di Marcel Proust. E' una «...ricerca del tempo perduto di un gangster», come dice Sergio Leone nella bella intervista che potrete vedere e ascoltare qui sotto.

"Fat" Moe Gelly chiede all'amico "Noodles" David Aaronson
– «Che hai fatto in tutti questi anni...»
– «Sono andato a letto presto»





A lungo, mi sono coricato di buonora. Qualche volta, appena spenta la candela, gli occhi mi si chiudevano così in fretta che non avevo il tempo di dire a me stesso...: "Mi addormento". E, mezz'ora più tardi, il pensiero che era tempo di cercar sonno mi svegliava; volevo posare il libro che credevo di avere ancora fra le mani, e soffiare sul lume; mentre dormivo non avevo smesso di riflettere sulle cose che poco prima stavo leggendo, ma le riflessioni avevano preso una piega un po' particolare; mi sembrava d'essere io stesso quello di cui il libro si occupava: una chiesa, un quartetto, la rivalità di Francesco I e Carlo V.
La Recherche, Dalla parte di Swann, Marcel Proust


C'era una volta in America



Intervista con Sergio Leone



Parole chiave: marcel proust sergio leone dalla parte di Swann letteratura cinema

COMMENTI

Nome (*richiesto)

Email (*richiesta, non sarà pubblicata)


Attenzione! E' possibile inserire commenti di massimo 500 parole.


Registrati al sito, è gratuito e istantaneo!

condividi

Feed

   

archivio

accedi


Se non l'hai ancora fatto, registrati!
Hai per caso dimenticato la password?
benvenuto   Puoi accedere o registrarti.

gli ultimi articoli in words

rubriche

ultimi commenti

gli ultimi articoli pubblicati

i più letti

tag cloud

CHI E' UNCOMMONS Uncommons è © 2019 proprietà riservata Tramas Web